SENTINELLE CHRETIENNE

Bienvenue sur mon blog: Homme 76 ans Retraité, Chrétien Évangélique, poète et écrivain publie sur blogs, n’aime pas la polémique ni la vulgarité, aime beaucoup les bonnes fructueuses échanges d’opinions. J’ai besoin de vos commentaires d’encouragement.

 
  • Accueil
  • > Archives pour le Samedi 25 novembre 2017

Mon Dieu ! mon Dieu, pourquoi m’as-tu abandonné ? 25 novembre, 2017

Classé dans : religion — Sentinelle Chrétienne @ 18:15

LePardon

Le prix de l’expiation des péchés

Le Psaume 22 commence par une question qui arrête aussitôt notre attention : « Mon Dieu ! mon Dieu, pourquoi m’as-tu abandonné ? » C’est un fidèle qui pose la question puisque Dieu est son Dieu. Qui est-il ? Est-ce David, l’auteur du psaume ? Nous relisons son histoire dans les livres de Samuel et nous le voyons traverser de grandes épreuves, commettre de graves fautes, mais jamais abandonné de Dieu. Parle-t-il donc d’un autre homme fidèle de son époque qui aurait connu l’abandon de Dieu ? Nous n’en trouvons pas. D’ailleurs, David ne dit-il pas : «J’ai été jeune et je suis vieux, et je n’ai pas vu le juste abandonné» (Psaume 37. 25).

Nous trouvons la réponse à notre question en Matthieu 27. 46 : le seul Juste qui fut abandonné par Dieu, c’est Jésus-Christ. Il fut abandonné par Dieu au moment où Il était dans la plus profonde détresse, cloué sur une croix, alors qu’Il glorifiait Dieu de la manière la plus excellente. Quel mystère insondable ! Pourquoi Dieu abandonna-t-il son Fils Jésus lorsqu’il était sur la croix ? – C’est parce que Jésus prenait sur Lui tous nos péchés, étant fait péché pour nous. Tous nos péchés et notre culpabilité ont été placés sur Jésus, et Dieu a jugé notre cas dans la personne du Seigneur Jésus qui a porté à notre place le Jugement que nous méritions. Dieu voulait nous sauver parfaitement de tous nos péchés et de ses conséquences ; et pour cela, sa Justice et sa Sainteté exigeaient un tel sacrifice. Jésus-Christ est mort sur la croix à notre place et le châtiment que nous méritions est tombé sur Lui. Jésus est aussi ressuscité, Il est éternellement Vivant, prêt à sauver parfaitement tous ceux, toute celles, qui se confient sincèrement et entièrement en Lui.

Nous, êtres humains, repentons-nous de tous nos péchés, croyons de tout notre cœur que Jésus-Christ seul est notre parfait Seigneur et Sauveur et mettons toute notre confiance en Lui. Sachons que à travers Son parfait sacrifice sur la croix et sa résurrection, nous sommes justifiés, pardonnés de tous nos péchés, et que Dieu nous considère justes à Ses yeux. Oui, nous qui sommes enfants de Dieu, nous avons la ferme certitude que, à travers l’œuvre d’expiation de nos péchés accompli par Jésus, « il n’y a plus de condamnation pour nous qui sommes en Jésus-Christ » (Romains 8 : 1). Amen !!!

 

 
  • Accueil
  • > Archives pour le Samedi 25 novembre 2017

LA STRAGE DEGLI INNOCENTI: LO SPIRITO DI RIVELAZIONE

Classé dans : religion — Sentinelle Chrétienne @ 11:51

Chas 

Fuga in Egitto e strage degli innocenti

Matteo 2: 13-18. [13]Essi erano appena partiti, quando un angelo del Signore apparve in sogno a Giuseppe e gli disse: «Alzati, prendi con te il bambino e sua madre e fuggi in Egitto, e resta là finché non ti avvertirò, perché Erode sta cercando il bambino per ucciderlo». [14]Giuseppe, destatosi, prese con sé il bambino e sua madre nella notte e fuggì in Egitto, [15]dove rimase fino alla morte di Erode, perché si adempisse ciò che era stato detto dal Signore per mezzo del profeta: Dall’Egitto ho chiamato il mio figlio.

[16]Erode, accortosi che i Magi si erano presi gioco di lui, s’infuriò e mandò ad uccidere tutti i bambini di Betlemme e del suo territorio dai due anni in giù, corrispondenti al tempo su cui era stato informato dai Magi. [17] Allora si adempì quel che era stato detto per mezzo del profeta Geremia: [18]Un grido è stato udito in Rama, un pianto e un lamento grande; Rachele piange i suoi figli  e non vuole essere consolata, perché non sono più.

Carissimi, possa il Signore dei signori aprire le nostre menti per comprendere le Scritture, perché la lettera uccide, ma lo spirito vivifica. (2 Corinzi 3:6)

Al tempo di Erode, alla nascita di Gesù Cristo, molte famiglie hanno avuto dei neonati; ma solo la coppia Giuseppe e Maria hanno avuto la grazia di non conoscere il massacro perpetrato da Erode, questo perché divinamente  avvertiti da un angelo del Signore (Matteo 2: 13) Benché Giuseppe e Maria avessero già ricevuto la loro rivelazione su questo bambino essi avranno ancora in più, bisogno della rivelazione per salvaguardare il bambino (fuggendo in Egitto).

Cari in Cristo, non accontentatevi di fare pubblicità o di gridare forte che avete ricevuto Gesù Cristo nella vostra vita, se nessun segno di vita di Gesù sulla terra si manifesta in voi dalla vostra comprensione delle Scritture. Poiché sta scritto: “Colui che dice di dimorare in lui, deve camminare come ha camminato LUI stesso. 1 Giovanni 2:6”  ed anche: Ebrei 13: 8 “Gesù Cristo è lo stesso ieri, oggi e sempre!»

Giuseppe e Maria ricevettero la rivelazione nella loro vita, a quanto più forte ragione potremmo noi camminare con Cristo senza lo Spirito di sapienza, d‘intelligenza, di consiglio, di forza, di conoscenza e timore dell’Eterno il Signore? (Esaïe11: 2). [2]Su di lui si poserà lo spirito del Signore,  spirito di sapienza e di intelligenza,  spirito di consiglio e di fortezza, spirito di conoscenza e di timore del Signore Cosa v’insegna lo Spirito di verità, ricevete voi, ricevi tu la rivelazione da parte di Lui?

(Giovanni 16: 12-15). “[12] Molte cose ho ancora da dirvi, ma per il momento non siete capaci di portarne il peso. [13]Quando però verrà lo Spirito di verità, egli vi guiderà alla verità tutta intera, perché non parlerà da sé, ma dirà tutto ciò che avrà udito e vi annunzierà le cose future. [14]Egli mi glorificherà, perché prenderà del mio e ve l’annunzierà. [15] Tutto quello che il Padre possiede è mio; per questo ho detto che prenderà del mio e ve l’annunzierà.» Non è bene di far primeggiare i nostri pensieri umani e credere di avere una ispirazione nella grazia di Dio.

Giuseppe con dei pensieri umani avrebbe potuto credere che il bambino, per il fatto che non aveva ancora compiuto la sua missione di salvare il Suo popolo non doveva lasciare Betlemme allorquando gli è stato rivelato che Erode cercherà di ucciderlo! Così, figli di Dio, noi vorremmo piangere e non volere essere consolati come Rachel a Rama ? (Matteo 2: 18) Anche essa aveva avuto un neonato in quella stessa epoca, ma lei non ha avuto la rivelazione. Ciò significa che il Cristo che è il vero Dio, in ogni luogo che è invocato o predicato, questo è per lo Spirito di verità che compie la sua missione rivelatrice (cfr Mt 10:. 20). «non siete infatti voi a parlare, ma è lo Spirito del Padre vostro che parla in voi.»

Si noti che ci sono stati due campi, il campo della rivelazione, quello di Giuseppe e Maria, e l’altro quello di Rachel … Dio parla ancora oggi, dobbiamo cercare il suo volto fidando nella sua grazia che ci ha offerto in Gesù Cristo, solo e unico Salvatore. (Giovanni 10: 27).  «Le mie pecore ascoltano la mia voce e io le conosco ed esse mi seguono.»

Caro credente in Cristo, prenditi in mano, e conformati alla santa dottrina che ci è annunciata nel Vangelo e facciamo riferimento alle Sante Scritture anche osservando i nostri progressi nella vita cristiana! Dobbiamo avere lo stesso cammino che è quello che hanno testimoniato di Gesù Cristo negli Atti degli Apostoli.

O allora vi è, ci sono in noi, delle modifiche o del modernismo nella fede (Matteo 28: 20) e «insegnando loro ad osservare tutto ciò che vi ho comandato. Ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo».

Meditiamoci su perché sono troppo profonde queste parole del Signore.  Colui che ha delle orecchie intenda ciò che lo Spirito dice alle Chiese!

 

 
 

koki |
EGLISE DE DIEU Agapè Intern... |
UNION DES EVANGELISTES INTE... |
Unblog.fr | Annuaire | Signaler un abus | bornagain
| وَلْ...
| articles religieux